Storico delle modifiche apportate all'articolo 147 Codice Civile aggiornato al 2020

Pubblichiamo il testo integrale del nuovo articolo 147 c.c. ( Doveri verso i figli.).
Tramite la barra temporale è possibile mettere a confronto le modifiche apportate nel tempo.
Fonte: Normattiva.it (testo non ufficiale a carattere non autentico e gratuito)

  1. Art. 147 c.c. Doveri verso i figli.

    Vigente dal: 10/11/1944 Vigente al: 19/09/1975
    Testo precedente
    Doveri verso i figli
    1. Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l'obbligazione di mantenere, educare e istruire la prole.
    2. L'educazione e l'istruzione devono essere conformi ai principi della morale e al sentimento nazionale fascista.
    Testo modificato
    Doveri verso i figli
    1. Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l'obbligazione di mantenere, educare e istruire la prole.
    2. L'educazione e l'istruzione devono essere conformi ai principi della morale.
  2. Art. 147 c.c. Doveri verso i figli.

    Vigente dal: 20/09/1975 Vigente al: 06/02/2014
    Testo precedente
    Doveri verso i figli
    1. Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l'obbligazione di mantenere, educare e istruire la prole.
    2. L'educazione
    e l'istruzione devono essere conformi ai principi della morale.
    Testo modificato
    Doveri verso i figli
    Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l'obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole tenendo conto delle capacità, dell'inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli.
  3. Art. 147 c.c. Doveri verso i figli.

    Vigente dal: 07/02/2014 Vigente al:
    Testo precedente
    Doveri verso i figli
    Testo modificato
    Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l'obbligo di mantenere, istruire, educare e assistere moralmente i figli, nel rispetto delle loro capacità, inclinazioni naturali e aspirazioni, secondo quanto previsto dall'articolo 315-bis

Giurisprudenza

Cassazione Penale SS.UU. Sentenza 31 gen 2013, n. 23866

La violazione dei doveri di assistenza materiale di coniuge e di genitore, previsti dalle norme del cod. civ. integra, ricorrendo tutti gli altri elementi costitutivi della fattispecie, il reato previsto e punitodall'art. 570, comma primo, cod. pen.